Le 10 cose

Indonesia: 10 cose a cui fare attenzione in viaggio

Indonesia. Paradiso del sud-est asiatico che ogni anno affascina e attira a sé un gran flusso di turisti. Questo gruppo di isole vulcaniche bagnate dall’Oceano Indiano da una parte e dall’Oceano Pacifico dall’altra, offre paesaggi mozzafiato e cela al suo interno tanti pezzi di storia.

 

Nonostante la sua piccola estensione, questo paese rimane nel cuore di numerosi viaggiatori che ogni anno la scelgono come meta preferita ( per scoprire di più sulle sue isole ti consiglio di guardare qui ).

 

Prova ad immaginare.

 

Spiagge da sogno, natura incontaminata, templi antichi, tutto a stretto contatto con la modernità di una città come la sua capitale: Giacarta (Jakarta).

 

 

Ma ciò che rende ancora più affascinanti questi luoghi, è sicuramente l’ospitalità dei suoi abitanti.

 

Che tu ci sia già stato o meno, con questo articolo vorrei in ogni caso lasciarti dei consigli che ti aiuteranno senz’altro a comprendere e ad amare sin da subito l’Indonesia e i suoi abitanti.

 

E magari potranno tornarti utili per un futuro viaggio.

 

Sei pronto? Partiamo.

 

 

Un popolo estremamente cordiale

 

Grazie alle sue numerose isole (più di 17.000 per la precisione), l’Indonesia può vantare il primato di arcipelago più grande del mondo. È perciò probabile che gli abitanti di ciascuna isola presentino anche abitudini diverse.

 

Nonostante questo, ci sono però delle caratteristiche basilari su cui fare attenzione, in modo da approcciarsi a loro nel modo più rispettoso possibile.

 

Queste caratteristiche hanno tutte a che fare con il grande senso di ospitalità degli indonesiani.

 

Considerano infatti qualsiasi straniero come un ospite che deve essere accolto “in casa loro” e lo fanno nel migliore dei modi. Sono molto socievoli e per questo non è raro che si mostrino allegri e sorridenti.

 

Photo by Tyler Morgan on Unsplash

A volte la loro curiosità li spinge a porre una serie di domande che possono risultare troppo invadenti e fastidiose, ma il miglior modo per affrontare una situazione come questa è quella di assecondarli o fare loro le stesse domande.

 

Se mai ti capiterà di vivere una situazione simile, non mostrarti infastidito.

 

Per loro è un modo per fare amicizia e dare inizio a una conversazione.

 

Gli indonesiani non amano i conflitti e qualsiasi atteggiamento ad essi connesso come rabbia e nervoso. Mostrare in pubblico questo genere di comportamenti è infatti considerato estremamente scortese.

 

Per questo quando camminerai tra le strade di qualche città o località indonesiana, ti capiterà di notare che la maggior parte delle persone mantiene la calma anche in situazioni che potrebbero mettere alla prova ciascuno di noi.

 

Un aspetto da cui forse potremmo trarre tutti un insegnamento.

 

Io personalmente non ho ancora avuto la possibilità di fare un viaggio in Indonesia, ma tutte queste sfumature sopra descritte le ho sperimentate grazie a un’amicizia a distanza proprio con un ragazzo indonesiano.

 

Ti assicuro che anche da amicizie così si impara tanto.

 

Poste queste premesse, capirai adesso perché ho parlato nello specifico del popolo indonesiano. È davvero importante fare attenzione a questi dieci punti che ti sto per illustrare, per evitare situazioni spiacevoli quando deciderai di fare un viaggio in Indonesia.

 

 

10 cose a cui prestare attenzione quando si fa un viaggio in Indonesia

 

1. Usare abiti succinti nei luoghi di culto

In Indonesia bisogna fare estremamente attenzione al modo in cui ci si veste, specialmente nei luoghi di culto. In nessuno di essi si può entrare con le scarpe e si devono evitare abiti come maglie che lasciano scoperte le spalle e i pantaloncini corti. Per quanto riguarda i templi buddisti si deve anzi accedere indossando il Sarong, un telo da legare in vita che copre le gambe e che spesso viene dato all’ingresso del tempio stesso. Nelle moschee invece è obbligatorio per le donne indossare un foulard in testa.

 

2. Non toccare la testa a un indonesiano

A prima vista sembrerebbe una cosa di poco conto, ma in Indonesia è assolutamente vietato toccare la testa della gente del posto. La ragione dietro questo divieto è dovuto al fatto che la testa viene considerata il centro dell’anima. Risulta perciò la parte del corpo più sacra, al contrario dei piedi che sono invece la parte più sporca.

 

3. Rispettare le religioni ufficiali

In Indonesia convivono varie religioni, ma sono sei quelle ufficialmente riconosciute: Islam, Protestantesimo, Cattolicesimo, Induismo, Buddhismo, Confucianesimo. Proprio per questo vi è un gran rispetto reciproco, che è bene anche per gli stranieri mantenere.

 

4. Manifestare il proprio affetto in pubblico

Per noi occidentali può essere la cosa più normale di questo mondo. Che siano baci o abbracci, in questo paese invece è preferibile evitare effusioni con il proprio partner in pubblico.

 

5. Indicare col dito indice

Quale dito si usa in Indonesia per indicare qualcosa? Il pollice. Indicare con l’indice infatti è maleducazione, specialmente se fatto di fronte a un’altra persona. Quindi attenzione nel caso si debba dare indicazioni!

 

6. Mostrarsi arrabbiati o nervosi

Come già scritto poco più in alto, gli indonesiani sono un popolo pacifico e che preferisce tenersi distante dai conflitti. Questo atteggiamento viene mantenuto persino in quelle piccole occasioni in cui si può essere facilmente irritabili o innervosirsi. È bene perciò fare il possibile per mantenere un’espressione del viso serena e restare tranquilli.

 

7. La postura

La postura è un altro importante aspetto su cui fare attenzione. Stare a braccia conserte o tenere le mani sui fianchi potrebbero essere interpretati come segnali di rabbia, aggressività o disprezzo. Da evitare specialmente se si ha a che fare con la polizia del posto.

 

8. Usare la mano sinistra

Di questo ne avevo già parlato nell’articolo riguardo le 10 cose da evitare in India. La ragione per cui si deve evitare di usare la mano sinistra è la stessa: viene considerata la mano impura. Perciò nessuna stretta di mano e non utilizzare la mano sinistra per mangiare o per toccare qualcosa di sacro. I mancini dovranno fare maggiore attenzione.

 

9. Rifiutare cibo offerto

Se si ha la fortuna di fare amicizia con alcune persone del posto, è bene non rifiutare il cibo nel caso questo venga offerto. Accettarlo mostrando tanta gratitudine è invece la scelta migliore.

 

10. Salutare con un inchino

Per salutarsi, in Indonesia si evitano le strette di mano o il contatto fisico, sia che si abbia a che fare con sconosciuti o conoscenti. È buona prassi invece fare un inchino con le mani giunte al centro del petto specialmente in presenza di anziani.

 

 

Ricorda che gli indonesiani sono un popolo pacifico e socievole. Se notano qualche gesto o comportamento non conforme a ciò a cui sono abituati, possono chiudere un occhio se si tratta di stranieri.

 

A volte le usanze di altri paesi possono risuonare strane, se non addirittura anormali o esagerate. Nonostante questo, è sempre meglio mettere da parte critiche e giudizi.

 

Ciascuna di queste usanze, ha una ragione profonda e bisogna rispettarle per questo.

 

Quando si è sul posto e si rispettano delle norme civili o sociali come queste, ci si accorge di quanto possa essere affascinante immergersi completamente in un’altra cultura.

 

Ma soprattutto, ti stupirai di quanto possano arricchire esperienze di questo tipo e nel pieno rispetto del prossimo.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »